19153
page-template,page-template-full_width,page-template-full_width-php,page,page-id-19153,theme-stockholm,qode-social-login-1.1.3,qode-restaurant-1.1.1,stockholm-core-2.2.0,woocommerce-no-js,select-theme-ver-9.0,ajax_fade,page_not_loaded,,qode_menu_,qode-single-product-thumbs-below,wpb-js-composer js-comp-ver-6.9.0,vc_responsive

Joy for Children è un’associazione di promozione sociale molto motivata grazie all’entusiasmo dei soci e dei volontari che hanno sposato appieno il suo scopo sociale. Le nostre attività sono rivolte al sostegno dei minori che si trovano in situazioni di emergenza e in particolare si concentrano al confine turco-siriano dove sono stati attivati diversi progetti a favore dei bambini e degli adolescenti profughi giunti dalla vicina Siria. Le missioni di Joy possono essere condivise attraverso l’esperienza del Viaggio Solidale a cui tutti possono partecipare (per informazioni scrivi a info@joyforchildren.it per ricevere la brochure con date e costi per i prossimi viaggi).

Nella sezione News i racconti di alcune missioni.

E’ possibile chiedere informazioni per divenire volontari e lavorare con noi.

 

 

I progetti di Joy

 

Una zona a noi molto cara è il confine turco-siriano, dove vivono migliaia di rifugiati sfuggiti agli orrori della guerra in Siria. Qui moltissimi sono i bambini e i disabili, un dramma senza fine su cui abbiamo concentrato le nostre forze. Condividendo appieno i dati e le considerazioni dell’UNHCR, riteniamo che per queste nuove generazioni sia urgente un sostegno morale e culturale oltre che materiale. E’ un popolo che da troppo tempo vive nella dimenticanza e nella passività, senza alcuna prospettiva. E’ per noi importante quindi lavorare su progetti a lungo termine che gettino le basi per il futuro dei bambini e dei giovani ai quali rivolgiamo le nostre attenzioni.

 

I principali progetti di Joy sono:

 

  • Adotta una maestra
  • EnJoy English
  • Cammino con Joy
  • Parole al velo 
  • Adotta una maestra in India

 

Progetti in via di sviluppo ed in cooperazione con SEMA:

 

  • Apertura di un centro ricreativo e riabilitativo
  • Progetto di formazione sulla prevenzione (per studenti di medicina) nella città di Qah (SIRIA)
  • Sostegno per l’ospedale di Kilis con attrezzature provenienti da ospedali italiani
  • Collaborazione con l’Università di Messina per la formazione delle maestre siriane nell’ambito del sostegno ai disabili.

 

Grazie alla collaborazione con Salaheddini Eyyubi, associazione turco-siriana con sede a Kilis, abbiamo adottato un asilo che ospita 60 bambini di cui molti orfani di un genitore. Con le donazioni raccolte abbiamo già potuto migliorare i locali seminterrati dell’asilo facendo aprire delle finestre e installando un impianto di condizionamento e di riscaldamento. Abbiamo anche acquistato un pc e un proiettore per l’intrattenimento dei bambini.

 

ADOTTA UNA MAESTRA

Il progetto è attivo da gennaio 2019

La presenza dei disabili tra la popolazione dei rifugiati siriani é tristemente alta a causa del fatto che sono ammessi i rapporti tra consanguinei anche di 1^ grado. Nei nostri incontri con le famiglie indigenti di Kilis troppo spesso ci imbattiamo in situazioni sconcertanti di bambini affetti da disabilità anche gravi che vivono in evidente stato di solitudine all’interno delle loro stesse case, privi di qualsiasi sostegno e calore umano.

Abbiamo avviato un programma di istruzione e riabilitazione a domicilio per i minori disabili gravi fornendo loro un’insegnante, anch’ella siriana e con una storia di esilio alle spalle, che si reca a casa dei bambini più volte alla settimana per un totale di 80 ore mensili. Siamo partiti umilmente dal basso con la nostra prima maestra, Rim, e abbiamo potuto verificare fin dai primi attimi quanto importante sia questa presenza sia per i bambini che per le loro famiglie. Grazie alle donazioni ricevute per questo progetto abbiamo deciso di aiutare quanti più bambini possibile. Così abbiamo potuto coinvolgere altre due insegnanti, Nadia e Rania, che insieme a Rim seguono ben 11 bambini e adolescenti con disabilità di vario tipo. E il nostro obiettivo è sempre più ambizioso, perchè  ogni volta che visitiamo una famiglia nuova scopriamo purtroppo almeno un bambino malato e, con questo progetto, potremo allargare la presenza delle Maestre di Joy ovunque sia necessario. 

 

Per le novità e gli aggiornamenti in itinere del progetto rimandiamo alla pagina Attività

 

PROGETTO ENJOY ENGLISH

Il progetto è attivo da ottobre 2020

Non c’è libertà senza istruzione.
Il passato dei bambini rifugiati a Kilis è stato cancellato da una guerra scellerata e interminabile che li emargina al confine turco-siriano. Joy for Children APS è al loro fianco e, insieme al sostegno materiale, vuole offrire a questi fanciulli uno strumento più efficace per volgere lo sguardo verso un orizzonte più ampio. Imparare la lingua inglese darà loro l’opportunità di potersi relazionare direttamente con noi che li supportiamo nella crescita, ma soprattutto con il mondo esterno. Con una donazione minima di 30 euro mensili si “adotterà” simbolicamente un bambino che potrà frequentare le lezioni create ad hoc per un piccolo gruppo di alunni affinchè l’apprendimento della lingua straniera sia più facile. Nella quota di adozione sono compresi i costi di trasporto per raggiungere la sede delle lezioni, il materiale didattico e il compenso per l’insegnante, un giovane siriano – anch’egli rifugiato – laureato in letteratura inglese.

Oggi il progetto consta di ben 3 classi divise per età, dai 6 ai 20 anni! Enorme è la partecipazione alle lezioni che diventano sempre più affollate. Siamo giunti al secondo anno ed è straordinario quanto abbiano imparato i nostri alunni che ad ogni nostra visita a Kilis dialogano con noi in lingua inglese facendoci anche molte domande! Monitoriamo insieme i progressi degli allievi attraverso video-collegamenti e chi vorrà potrà incontrarli in occasione delle periodiche missioni a Kilis.

 

Per le novità e gli aggiornamenti in itinere del progetto rimandiamo alla pagina Attività

 

CAMMINO CON JOY

Il progetto è attivo da febbraio 2022

Nelle tante missioni operative condotte al confine turco-siriano, ci siamo imbattuti in moltissimi casi di bambini e adolescenti sofferenti a causa di patologie, disabilità (vedi progetto “Adotta una maestra”), traumi dovuti a conseguenze dirette o indirette del conflitto in Siria. Questi bambini non sono mai stati curati o lo sono stati in modo approssimativo ed inefficace per i loro problemi. A partire dai nostri disabili assistiti dal progetto “Adotta una maestra” ci siamo resi conto che non potevamo abbandonare dal punto di vista clinico né loro né i numerosi altri bambini e adolescenti che man mano incontravamo nelle case. Per questa ragione abbiamo avviato  il progetto “Cammino con Joy” con cui, grazie anche all’accordo con SEMA International (Associazione di Medici Siriani Espatriati), potremo offrire e garantire a tanti piccoli malati le visite e le terapie di medici e operatori sanitari specializzati, così come gli interventi di chirurgia plastica ai minori siriani colpiti dall’esplosione di mine e ordigni o a quelli con malformazioni congenite agli arti. Con una donazione dedicata al progetto accompagneremo Sham, Sydra, Jamal, Kinan, Lina, Sara, Fatima e tanti altri bambini di Kilis vittime di malformazioni, malattie e disabilità, nel loro percorso di cura e riabilitazione contribuendo a riempire di speranza e serenità il loro futuro.

Per le novità e gli aggiornamenti in itinere del progetto rimandiamo alla pagina Attività

 

PAROLE AL VELO

Il progetto è attivo da febbraio 2022

Dopo il successo della giraffina Lucy realizzata a mano dalle donne siriane, nasce un vero e proprio laboratorio artigianale che vedrà coinvolte una decina di mamme siriane nella realizzazione di sciarpe e foulard di lino interamente ricamati a mano secondo le antiche tradizioni mediorientali e sotto la supervisione di Miriam Cozzi (www.miriamcozzi.it) , straordinaria maestra nell’arte del ricamo. Le donne lavoreranno su materiali accuratamente scelti e con la direzione artistica della nostra Miriam. Il primo esemplare di questi prodotti è atteso alla fine di marzo e sarà impreziosito dai versi del poeta siriano Adonis ricamati in arabo e in italiano sulle sciarpe. Con questo progetto sosteniamo quindi almeno 10 famiglie, nobilitando le madri e offrendo loro un lavoro in cui sono maestre.

Le pashmine di “Parole al velo” saranno presto disponibili sulla nostra pagina dei regali solidali.

 

Per le novità e gli aggiornamenti in itinere del progetto rimandiamo alla pagina Attività

 

ADOTTA UNA MAESTRA IN INDIA

Il progetto è attivo da gennaio 2022

Nel distretto di Bastar in India vi sono piccole comunità anticamente legate alla foresta. Da sempre, gli abitanti dei villaggi si nutrivano di quanto la natura metteva loro a disposizione, fino a quando il clima impazzito e le politiche di deforestazione e privatizzazione del governo indiano hanno distrutto questo legame vitale. Nel 2020 Joy è entrata in contatto con una di queste tribù e da allora cerchiamo di portare un minimo di aiuti soprattutto ai bambini vittime di malnutrizione e disabilità. Anche in questi villaggi sono purtroppo presenti molti bambini affetti da malattie o deformazioni, come Rakhi, una bambina che non ha l’uso delle mani, ma che dipinge e scrive con i piedi. Rakhi è un miracolo e un puro talento, nonostante l’inclemenza della natura, ma non può frequentare la scuola della città più vicina (5 km), così, seguendo quanto già attivo al confine siriano, abbiamo trovato una giovane maestra che farà lezione con lei. La maestra, Rambati, è a sua volta una studentessa della scuola secondaria superiore e per mantenersi gli studi lavora in un campo di riso. Quando le va bene, cioè quando il clima lo permette e quando i padroni non se ne approfittano, il salario mensile è di 5000 rupie indiane, circa 60 euro.
Joy ha deciso di pagare questa giovane maestra perché faccia lezione e attività didattiche con Rakhi e con altri bambini che riusciremo a raggiungere.

Per le novità e gli aggiornamenti in itinere del progetto rimandiamo alla pagina Attività

 

ALTRI PROGETTI

  • Sosteniamo una casa con feriti e malati gravi che attendono di essere operati o semplicemente visitati fornendo loro attrezzature che migliorino la loro qualità della vita e occupandoci dei bambini che stazionano lì in attesa di cure. Il progetto lo abbiamo intitolato “La casa della speranza”, trovate qui tutti i dettagli;
  • Sosteniamo più di 30 famiglie consegnando buoni spesa da usare nei supermercati di Kilis per acquistare generi alimentari e sacchi di carbone per il riscaldamento nei mesi invernali.

 

Per le novità e gli aggiornamenti delle nostre attività rimandiamo alla pagina Attività

 

Cerchiamo quindi madrine e padrini che vogliano impegnarsi con Joy perchè i bambini che si trovano in situazioni di emergenza possano stringere sempre più forte tra le mani la loro vita, il loro futuro!
Ricordiamo che tutte le donazioni sono detraibili e che potete sostenerci anche donando il vostro 5×1000! 
Potrete donare tramite bonifico bancario, indicando nella causale il nome del progetto a cui destinare i propri fondi, o semplicemente scrivendo “donazione liberale”, alle seguenti coordinate bancarie:
Joy For Children APS
IBAN: IT20J0891382210000000400745
SWIFT/BIC for international transfer:  ICRAITRRPD0 (last digit is a ZERO)
o con donazione PayPal/carta di credito
Fai una donazione con il pulsante PayPal

Noi siamo Joy e iniziamo da qui.

 

I nostri partner