Joy For Children | Campagna ” ADOTTA UNA MAESTRA”
22337
post-template-default,single,single-post,postid-22337,single-format-standard,qode-social-login-1.0,qode-restaurant-1.0,ajax_fade,page_not_loaded,,select-theme-ver-4.4.1,wpb-js-composer js-comp-ver-5.4.4,vc_responsive

Campagna ” ADOTTA UNA MAESTRA”

Siriani. Rifugiati. Poveri. E disabili.

Ecco, tutte queste cose, incastrate l’una sull’altra come mattoncini colorati, sono macigni insopportabili se, per di più, si è bambini.

L’infanzia è l’età della gioia, dell’allegria.

Dei castelli di sabbia, delle corse dietro una palla arcobaleno, delle carezze e delle fiabe prima di dormire.

L’infanzia a Kilis, invece, può essere terribile.

Tanti piccoli profughi sono portatori di handicap, non importa se per effetto di una cultura che consente le unioni tra consanguinei o di un accanimento del destino.

I bambini disabili in esilio vivono maggiormente la sciagura della dimenticanza.

Gli unici compagni di giochi sono le ombre mute che affollano il loro dolore.

Almeno fino a quando non succede qualcosa.

Joy for Children ha incontrato alcuni di questi bambini nel suo cammino di solidarietà e, come sempre quando la desolazione tocca gli animi dei suoi Soci e volontari, si è messa immediatamente in azione per cancellare la solitudine dalla vita dei piccoli sfortunati.

Lo ha fatto portando assistenza economica alle famiglie, ma soprattutto garantendo un percorso di crescita con la presenza di una maestra di sostegno che a domicilio li ha aiutati ad imparare l’alfabeto, a disegnare, a giocare e riconoscersi nella loro dignità di esseri umani.

Questa esperienza ci ha convinti del valore immenso di una educatrice professionale per un bambino disabile che ha così l’opportunità di integrarsi nella sua famiglia e nella comunità.

Perciò Joy for Children ha deciso di lanciare la campagna “Adotta una maestra”.

L’esperienza nasce da un progetto pilota già realizzato che ha dato risultati incredibili su tre ragazze disabili (con deficit cognitivo e in parte motorio) che vivevano con la madre vedova ed altri cinque fratelli. La nostra insegnante specializzata, siriana, giovane ed anche lei orfana, si è recata e si recherà per un anno intero, a casa delle ragazze cinque giorni su sette. In tre mesi le ragazze hanno cambiato drasticamente umore, modo di relazionarsi, sono state pervase da una voglia insperata di imparare, giocare, vivere. Così anche la vita della mamma è cambiata enormemente vedendo alleggerirsi di gran lunga il peso di accudire tre ragazze sotto i vent’anni in precedenza inermi, divorate dal tempo che passava senza trovare mai speranza di conoscere da vicino la vita.

Con i fondi raccolti pagheremo quindi altre insegnanti siriane che si recheranno presso le case di altri sfortunati impossibilitati a frequentare asili o scuole e che, secondo i differenti handicap dei bambini, lavoreranno con loro in programmi didattici e ricreativi personalizzati.

Seguiremo passo passo i traguardi raggiunti e li documenteremo per i donatori perché siano coinvolti attivamente nella nostra battaglia all’isolamento dei bambini più sventurati.

Magari non vinceremo la malattia, ma regaleremo il dono prezioso della speranza… e della vita. 

Fai una  donazione con  causale “Adotta una maestra”

IBAN IT20 J089 1382 2100 0000 0400 745

BIC: ICRAITRRPDO

Codice Fiscale: 95027680834

PayPal: info@joyforchildren.it

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi